Come si svolge l’intervento in un appartamento?

I nostri tecnici effettuano, generalmente, l’intervento in una sola giornata lavorativa.

Per l’isolamento delle intercapedini nelle pareti, si eseguono una serie di fori, secondo uno schema collaudato, di diametro di 4/6 cm, e da questi, con apposito macchinario, si effettuerà l’insufflaggio della fibra di cellulosa.

L’intervento si può effettuare sia all’interno che all’esterno dell’abitazione a seconda delle esigenze specifiche e delle caratteristiche dell’abitazione.

Per la coibentazione dei sottotetti, essendo la fibra di cellulosa non calpestabile, devono essere considerate le diverse tipologie.

Sottotetto non utilizzabile e/o non calpestabile/accessibile; per l’isolamento il materiale viene insufflato liberamente, direttamente sulla superficie del solaio, creando uno strato di 20/30 cm in modo da realizzare un “Tappeto” uniforme di protezione. Nel caso vi sia necessità di un camminamento di passaggio è possibile realizzare dei percorsi rialzati onde evitare schiacciamento del materiale.

Sottotetto calpestabile ed utilizzato, prima della realizzazione dell’insufflaggio, dovrà essere eseguita una struttura con assiti in legno di altezza adeguata, ricoperti con dei pannelli in legno in modo da creare una superficie di protezione, a seguire sarà realizzato l’isolamento.

Nel caso di tetti in legno, in presenza di intercapedini è possibile realizzare l’insufflaggio.